Guia de turismo y servicios de Formentera.
Facebook Ibiza Twitter Ibiza
Ricerca disponibilità:
 
Castellano | Català | English | Italiano | Français | Deutsch | Portuguese   
    per iniziare sessione      nuovo utente    
   
inizio
biglietti di prenotazione
Discoteca
come arrivare
Voli
info
ferrys
FaceBook
golf ibiza
puertos deportivos
ibiza bus
salute
consolati
relax
spa
nautico
fotosub settimana Formentera
Sezione Hiperbaric
charter
immersioni
puertos deportivos
Patrimonio dell'umanità
coltura
musei
ibiza mítica
economía
architettura
gastronomía
Ibiza alla notte
spiagge
ibiza del sud
Città di Ibiza
Ibiza occidentale
Ibiza nordico
Ibiza orientale
geografia
Isola di Espalmador
isola di Formentera
formentera birding
tempo
flora/fauna
pueblos
reserva marina
isla de Menorca
storia
SERVIZI


+info:
Mallorca
Menorca
Formentera
El Hierro
La Gomera
La Palma
Lanzarote
Tenerife
Fuerteventura
Gran Canaria
 
 



Offers online reservations Formentera island, lodging, apartments, moto rent, rent a car.

// pubblicità





Architettura   

Negli anni 20 del secolo scorso che un architetto ha scritto una volta “l'architettura ha un uso e un obiettivo; si sviluppa dall'interiore all'esterno in un senso semplice e costruttivo alla ricerca della bellezza nella proporzione, nell'ordine e nell'equilibrio„. Tutte queste caratteristiche sono trovate nell'architettura locale dai tempi Phoenician. L'architettura popolare è fatta durante i secoli senza architetti e questa è esattamente che cosa è accaduto a Ibiza, esso ha un'architettura come risultato della memoria della genetica.

Architettura rurale




Gli stabilimenti nell'isola sono diffusione e nel collegamento perfetto con l'ambiente. L'eccezione viene con alcune fortificazioni sviluppate a causa del bisogno di self-defence dagli attacchi dei pirati turchi, per esempio Las Torres de Balafia (torrette di Balafia): La costruzione intera ha sette case e due torrette solide senza portello per evitare entrare dei nemici. È un posto con accesso dal terrazzo superiore usando una scaletta che dovrebbe essere post-utilizzazione rimossa nel caso del siege.
La casa tipica in Ibiza, casament di, è austere e funzionale.

Le costruzioni sono fatte per fare fronte alle richieste degli uomini e per continuare a crescere secondo i loro bisogni.
Per per incitare ad una casa gli architetti più grandi ad iniziare, orizzontalmente, da una stanza cubica ed a continuare ad aggiungere che cosa desiderano, più stanze, un granaio… Ci è inoltre casa Alta del sa, fatto verticalmente con i pavimenti pyramidal.
Il materiale principale utilizzato in Ibiza è marés (genere di calcare molle) e calce con la sabbia. Le pareti sono 60-80 centimetro. a strati e l'interiore whitewashed avanza nei fori e nel façade. Il resto ha le pietre di massima esposte. La piattaforma superiore è piana ed i travetti sono fatti degli alberi di savine o del pino su cui mettono bordi del calcare o di legno ed allora un miscuglio di alga, di argilla e di terra per renderli impermeabile nel caso di pioggia.
La parte esterna ha un porxada (portico) che le colonne sono tronchi o stalle asciutti della pietra che sostengono un arbour.
Vicino alla casa ci è il indispensable del pozzo (FOTOGRAFIA) nell'isola per esso raramente pioggie.

Distribuzione interna: la casa comprende il portico, il salotto principale che è la riunione e la stanza pranzare e le stanze secondarie trovate sui lati del salotto principale tali le camere da letto e la cucina che congiunge il forn (forno) per fare il pane con accesso dalla parte esterna.
La mobilia nella casa è inoltre austere, nella stanza pranzante là è sedie di macis a lamella intorno ad una tabella lunga, mensole di alcune pietre, corbels e il gerrer del seggio, una parte di mobilia mettere le brocche dell'acqua.

Architettura popolare




Le chiese “la costruzione delle chiese è condizionata dai seguenti locali: isolamento, timore e povertà„, Marquis di Lozoya.

Le chiese hanno tutti i stessi disegno e sobriety, come avere le case. A volte, l'unica differenza viene nel belfry. Questo cult concentra inoltre è stato usato come un rifugio e fortress nei frequenti tempi di guerra.
Le costruzioni sono fatte della pietra, in appena un nave, nelle volte di barilotto e poco ed in finestre sempre piccole. Il façade difetta di tutto l'ornamento, di un posticino o di una certa traversa di legno al più. Un arcade precede l'entrata.
La prima data del chiesa-fortress dal quattordicesimo e quindicesimo secolo, Sta. Eulalia, S. Miguel, Jesús, S. Jorge e S. Antonio.
La chiesa dello Sta. Gertrudis è stato costruito durante gli anni scorsi del diciottesimo secolo, come era San Lorenzo, elogiato dal Salvador del Luis del archduke come una delle chiese più eleganti della diocesi a causa delle relative proporzioni sufficienti. Ha una tendenza al verticality, fondente la disposizione dei piani e dei volumi degli elementi differenti che la formano, un portico rettangolare, una piattaforma in due pendii e un belfry walled alto e singolo.

La campagna di Ibiza dei laminatoi è punteggiata con i laminatoi. Questo genere di costruzione sta recuperando dal relativo dichiara di negligenza.
Il laminatoio di Vals del d'En di Puif è l'unico un alambicco nell'ordine, è usato per macinare il grano e fare la farina. Può essere visitato ogni giovedì.

Architettura civile




Le torrette fortificate questi sono state usate come controllo marittimo. Anche se la maggior parte di loro sono sparse dappertutto il litorale di Ibiza, possiamo anche trovare alcuni esempi nell'interiore quali i gruppi di Balafia, sviluppati dagli individui con una costruzione di base. Quei del litorale sono stati costruiti dalle alimentazioni pubbliche e si compongono dei ashlars.
Per evidenziare: Torre de d'Enrovira o Torre de Comte, dal sedicesimo secolo davanti gli isolotti del Sa e di S'Espartar Conejera.
Ses Portes del Torre de Punta de, dal sedicesimo secolo. Conic a forma di con due pavimenti coperti da una volta e da una piattaforma superiore, è situato fra le spiagge di es Cavallé e Ses Salines.
d'En Valls del Torre, dal diciassettesimo secolo. Ha un piano più inferiore senza un cancello in cui la cucina è, un pavimento vaulted intermedio e una piattaforma superiore usati per l'attacco e la difesa.
Il sale del Torre de Sal Rossa o del Torre del cargador de, situato alla conclusione di d'en la spiaggia di Bossa, esso è stato eretto all'orificio di Ibiza della difesa.

Architettura urbana




Anche i mansions nobili in Ibiza ripartiscono la caratteristica comune di sobriety di ogni costruzione nell'isola.
Questo case grandi ornate male hanno un tocco martial. Tutte hanno un piccolo patio intorno a cui tutte le stanze della casa sono disposte di. Quasi tutti sono situati in D'Alt Vila, la città walled. Il valore architettonico di queste case si trova nel portico con i voussoirs e gli schermi heraldic. Nel sindaco di Calle ci è un gruppo dei mansions nobili di rinascita e medioevali (13rd - diciassettesimi secoli) che hanno appartenuto al vecchio aristocracy di anima che è stato tratto giovamento dalla distribuzione delle terre nell'isola dopo la conquista di Ibiza dal bishop Gillen de Montgrí.

Monumenti
DALT VILA- prima dell'appuntamento di Ibiza come isola umana di eredità, D'Alt Vila già aveva ricevuto dal governo come eredità storica nazionale. Città del Fortress, l'origine della città di Ibiza, è un montaggio degli stili architettonici differenti. Circondato dalle pareti - datate dal sedicesimo secolo da Medio Evo. L'assistente tecnico Juan Calvi, che stava lavorando a nome del re Charles I, ispirazione di tiraggio dai programmi precedenti delle pareti medioevali, infatti, alcune di loro ha servito da base per i nuovi.

Questa fortificazione ha formato da sette parametri e sette bastions che hanno protetto la città intera, ha una figura irregolare adattata perfettamente all'irregolarità della terra, con tre livelli differenti.
Quattro cancelli accedono alla città walled: De ses Taules portale, DES Palomar, Nou portale e Porta del Soto Fosc di Porta.
Gli inizio naturali di accesso nel de ses Taules portale, fiancheggiato da due statue romane trovate in uno scavo del Vía Romana. Questo cancello che conduce al Baluarte de S. Juan inoltre è decorato con uno schermo in rilievo del re Charles che sculpted sul lintel.
Una volta che passate tramite il cancello, otterrete alla terra di parata eretta in 1727. È un piccolo quadrato con i colonnades. Al giorno d'oggi, sul primo piano - occupato una volta dalle truppe è situato il museo moderno di arte. Dalla parata macinata voi otterrà dentro al Plaza de las Ferrerias e da là al Plaza de la Vila di cui le origini datano dai tempi musulmani. Ha usato essere una vicinanza sui outskirts del villaggio. Il perimetro del quadrato si compone delle costruzioni semplici delle case.
Andando fino alla parte di sinistra di questo quadrato, dalla via del Sa Carrosa, possiamo vedere la statua dell'uomo religioso e letterario Isidoro Macabich ed ottenere al Baluarte de Sta. Lucía costruito in 1575 e così enorme che tiene le prestazioni musicali.
Dalla parete di questo bastion ammirerete le viste straordinarie della vicinanza dei pescatori del Sa Penya.
Andiamo su un poco più avanti e troveremo la chiesa dello S. Vicente Ferrer come conosciuta come Sto. Chiesa del Domingo. È differente a tutto il resto nell'isola, esso ha un ombelico con un apse circolare, esso è stata ingrandita con i chapels a cupola che ricorda a dei tempi musulmani, interamente coperti di mattonelle. Il complessivo offre uno sguardo molto particolare.
Se continuiamo da Sta. Via e passaggio del María vicino al Sa Portella, un passaggio che va all'interno della parete, arriveremo ai secondi locali fortificati della città. Siamo ora nella via principale della città medioevale, del sindaco di Calle, fiancheggiato dai mansions nobili, di cui conduce al Plaza de la Catedral, appartenendo quello terzo e ad ultimo dei locali della parete araba.
Durante i tempi cristiani, le sedi del Curia (tribunali), il Universitat (complessivo comunale), la cattedrale ed il castello della città sono stati costruiti qui. Era inoltre di mercato, infatti, i commercianti ha preso il riparo sotto i colonnades che più non esistono.





La cattedrale-
I conquerors di Ibiza ai musulmani, Guillermo de Montgrí, Peter del Portogallo e di Nuño Sanz hanno fatto una promessa al Virgin: se lo proteggesse e riuscissero con la loro impresa, erigerebbero una chiesa con il suo nome.
Così, in 1235, consecrated una parrocchia nello stesso posto che il mosque di Yebisah era e denominato esso Nuestra Señora de las Nieves.
Ma non è stato costruito fino alla conclusione del 13rd secolo. Questa costruzione gotica è stata riformata durante il diciottesimo secolo. L'esterno è severo ed orizzontale, con il contrafforte forte, una mancanza di finestre. Soltanto la torretta rompe il sobriety.

Il castello-
Individuato fra i bastions dello S. Bernat e dello S. Jordi, copre il luogo di vecchio citadel arabo. Sullo scantinato, un certo remains archaeological delle case arabe ed i pozzi di Punic sono stati trovati.
Le riforme fatte sul diciottesimo secolo hanno dato loro il loro sguardo attuale.
Al giorno d'oggi sotto la riforma è la torretta di omaggio, possibilmente arabo.

per alzarsi     per stampare pagina
 
inizio
biglietti di prenotazione
voli
agenzia di corsa
affitto
Boutique Case
Agriturismo
appartamenti
hostals
aparthotels
Hotel * * *
Hotel * *
Hotel *
Hotel * * * *
Hotel * * * * *
PRENOTAZIONI IN LINEA
internet
shopping
costruzione
nautic
reale dichiarare
tempo libero
ristoranti
servizio
TURISMO
 

    // pubblicità




   

    . Links Ibiza
    . Trasmettere la cartolina virtuale
    . Programma di Web site
    . Meteorologia
    . Per aggiungere ai favoriti
    . Alla forma gradire cominciare la pagina
    . Per suggerire un amico


    . guida di comercial
    . guida di giro
    . galleria della foto
    . programma di ibiza
    . offers - notizie
    . tribuna
    . ordine del giorno
Ibiza. Eivissa © 2015 Mediterrània Networks, S.L. | nota legale | Pubblicità | contatto | info